C. Partite Correnti

conto partite correnti

Il conto delle partite correnti evidenzia le transazioni internazionali in merci, servizi, trasferimenti unilaterali correnti e redditi nella bilancia dei pagamenti. In particolare i crediti fanno riferimento alle entrate derivanti dall’esportazione di beni e servizi, ma anche lavoro e capitale di residenti che vengono utilizzate da altri paesi. I debiti, invece, si riferiscono alle uscite per importazioni di beni e servizi, nonché lavoro e capitale di proprietà di non residenti. I trasferimenti unilaterali correnti, invece, sono entrate o uscite senza controparte che modificano il reddito disponibile e impattano sui consumi.

conto partite correnti

Quando uno Stato ha un deficit delle partite correnti vuol dire che fa più importazioni che esportazioni, ovvero si indebita con altri Paesi. Non bisogna tuttavia vedere questo indebitamento sempre negativamente: spesso, infatti, può essere utile a finanziare gli investimenti che a loro volta saranno utilizzati per coprire il debito.
Se invece si tratta di un indebitamento per finanziare i consumi o la spesa pubblica si ha una minore possibilità di ripagare il debito in quanto non vi è la controparte dell’investimento. In questo caso la nazione paga tassi di interessi più alti in quanto vi è un minor numero di prestatori rispetto a coloro disposti a finanziare gli investimenti.

Leggi Anche

Lascia un commento

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi