Curva di Philips

curva di Phillips

La curva di Phillips è una relazione inversa tra il tasso di inflazione dei prezzi e il tasso di disoccupazione. In base ad essa tanto più basso è il tasso di disoccupazione, ovvero una situazione di piena occupazione, tanto più alto risulterà il tasso di crescita dei salari e dei prezzi. Viceversa un decremento dei prezzi porta ad un aumento della disoccupazione. La realizzazione di questa curva viene effettuata basandosi sul fatto che le fasi di espansioni economiche presentano un incremento dei salari.

In particolare in base ai studi di Phillips tra il tasso di inflazione dei prezzi e dei salari nominali, posizionato sulle ordinate, e il tasso di disoccupazione, sulle ascisse, nasce una relazione inversa, il cosiddetto trade-off inflazione – disoccupazione. In questo modo quando il tasso di disoccupazione è basso, quello di inflazione dei prezzi e dei salari aumenta.

curva di Phillips

Secondo Phillips,inoltre, la politica economica non può perseguire contemporaneamente un obiettivo di riduzione dell’inflazione e della disoccupazione e per questo motivo bisogna scegliere se adottare una politica economica espansiva per ridurre il tasso di disoccupazione, al costo di una maggiore inflazione dei prezzi, oppure una politica economica restrittiva per ridurre il tasso di inflazione, al costo di una maggiore disoccupazione.

Leggi Anche

Lascia un commento

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi