Riserva Monetaria

riserva monetaria

Riserva Monetaria

Per riserva monetaria si intende la quantità di oro o altro metallo tenuto in garanzia a copertura della quantità di moneta emessa, banconote stampate, da una nazione.

Dal punto di vista storico economico la relazione fra riserva aurea e banconote in circolazione è sempre stata molto stretta.

riserva monetaria

Pur mantenendo il loro valore di garanzia, le riserve monetarie hanno perso nel tempo la relazione che per un periodo storico, dopo i trattati di Bretto Woods, avevano con la convertibilità in moneta.

Questo fu deciso dal presidente statunitense Richard Nixon, il 15 agosto 1971 a Camp David, la decisione venne presa a seguito della esponenziale spesa pubblica degli stati uniti a seguito della guerra in Vietnam

In seguito ,nel dicembre del 1971, il gruppo dei Dieci composto da, Belgio, Canada, Francia, Germania, Giappone, Italia, Paesi Bassi, Regno Unito, Stati Uniti, Svezia, Svizzera, firmò lo Smithsonian Agreement, che mise fine agli accordi di Bretton Woods, dando inizio alla fluttuazione dei cambi.

Dal 1973 ogni legame tra dollaro e monete estere venne definitivamente reciso e lo standard aureo fu quindi sostituito dal più naturale sistema di cambi flessibili.

Leggi Anche

Lascia un commento

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi